Skip to main content
Linea TE Venezia-Mestre: design, efficienza, innovazione

Linea TE Venezia-Mestre: design, efficienza, innovazione

Dieci mesi di cantiere e 35.000 ore di lavoro notturno per completare la mission affidata a GCF da RFI: ricostruire, potenziandola, la Trazione Elettrica ferroviaria sul Ponte della Libertà, lo storico collegamento translagunare che, dal 1845, unisce Venezia alla terraferma.

Due i criteri ispiratori del progetto sviluppato da GCF in stretto accordo con la Dirigenza RFI e con la Sovrintendenza Archeologica e caratterizzato da scelte fortemente innovative.
In primo luogo ricostruire la linea di alimentazione elettrica con criteri tali da renderla non solo più potente ma, anche, più resiliente ai fenomeni di aggressione atmosferica tipici dell’ambiente lagunare. In secondo luogo privilegiare un design esteticamente sobrio ed innovativo, più idoneo ad inserirsi armoniosamente nel contesto ambientale ed architettonico di una città come Venezia, universalmente nota per la bellezza.

Gli innovativi portali impiegati e le molte soluzioni adottate – in fase di progettazione, di scelta dei materiali, di processi produttivi – hanno contribuito non solo a meglio sostenere l’importante e crescente traffico ferroviario, ma a conferire un nuovo skyline al ponte stesso, trasformandone i 2.500 metri in un ideale “rail carpet” sobrio e moderno all’altezza della città dell’arte, dei canali e… dei ponti.

GCF, Linea Trazione Elettrica Venezia

La nuova linea di contatto per il Ponte della Libertà


Un cantiere di innovazione per massimizzare funzionalità ed estetica

Calcestruzzo speciale di tipo RCK45 resistente ad agenti atmosferici e marini per i basamenti; acciaio inox AISI 316 L, classe di resistenza S240, in grado di offrire ottime garanzie di resistenza all’azione corrosiva della salsedine per tralicci, travi e penduli; e per l’attrezzaggio mensole in lega di alluminio di tipo Omnia di certificata durevolezza anche in presenza di ambienti atmosferici particolarmente aggressivi. L’eccellenza dei componenti materiali è stata preferita per garantire stabilità e resistenza alla nuova linea TE del ponte translagunare ferroviario Mestre – Venezia S. Lucia.

Al risultato estetico hanno provveduto, in parallelo, le scelte progettuali che, improntate alla semplicità e all’innovazione, hanno permesso di sostituire il preesistente, intricato complesso di sostegni con una elegante soluzione di design: la posa di 50 portali a “T” alti 8 metri e larghi oltre 18 che, collocati al centro tra i due ponti ferroviari, grazie alle dimensioni sono in grado di coprire tutti e quattro i binari della tratta ferroviaria.

Semplice e di sicuro valore estetico il risultato. Pur nell’imponenza dei numeri e dei pesi movimentati in dieci mesi dal “cantiere del ponte” per trasformare 30.000 metri lineari di tondino in gabbioni, gettare 1.000 mc di calcestruzzo, movimentare e assemblare 230 tonnellate di acciaio, tesare 20.000 metri di corde portanti e 20.000 di filo di contatto.

Il tutto senza mai interrompere o intralciare il traffico ferroviario che gradualmente ha visto crescere i nuovi portali “sopra” la preesistente linea e, infine, tesata dopo tesata, senza soluzione di continuità ha assistito alla demolizione della preesistente struttura e fruito delle nuove 4 linee di contatto.

Il nuovo skyline del ponte ferroviario translagunare della Mestre - Venezia S. Lucia

2019 GCF Venezia Tesatura V01
2019 GCF Venezia Tesatura V02
2019 GCF Venezia Tesatura V03
2019 GCF Venezia Tesatura V04

lavori di Rinnovamento Te sul ponte della libertà: il video

Le diverse fasi di lavorazione, dal getto dei basamenti, alla posa di moderni portali, all'attrezzaggio con Mensole Omnia, alla tesatura finale.


Le fasi operative del cantiere translagunare

Il check-up preliminare dell'intero ponte

Quattro le principali fasi operative in cui sono stati organizzati i lavori del cantiere, preceduti da una serie accurata di indagini sperimentali finalizzate ad accertare e certificare lo stato di salute complessivo dei due ponti ferroviari: quello vecchio, con gli archi in muratura monocampata, e quello nuovo, costituito da ponti ad impalcato in cemento armato.

Un check-up “ai raggi X” che si è avvalso dell’intero ventaglio di prove diagnostiche: sondaggi meccanici a carotaggio continuo, prelievi ed analisi delle malte di allettamento, prove con martinetto per determinare lo stato tensionale e le caratteristiche meccaniche e di deformabilità della muratura, estrazione di campioni di calcestruzzo e prove di compressione, prove di trazione su spezzoni di barre metalliche, impiego di pacometro per indagini qualitative sulle armature del conglomerato cementizio armato.

Fasi preliminari di costruzione delle gabbie e dell'armatura dei blocchi

GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi01
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi02
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi03
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi04
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi05
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi11
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi12
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi13
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi14
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi15

La realizzazione dei blocchi di fondazione.

La sostituzione di circa 500 piastroni di cemento armato (800 kg l’uno) posti a collegamento tra i due ponti ferroviari ha permesso di ricavare basi solide su cui costruire i nuovi blocchi di fondazione, 74 in tutto di cui 50 destinati al fissaggio dei portali e 24 predisposti per gli opportuni tiranti. Gabbioni di 4 x 4 mt, del peso di 7 quintali, costituiti ognuno di 400 mt di tondino lineare da 16 mm sono stati sistemati negli appositi casseri e fissati aio lastroni di base con tirafondi in acciaio inox. Poi, al ritmo di 2-3 casseri a notte, si è provveduto al getto e alla lisciatura dei blocchi di fondazione utilizzando per ognuno circa 10 mc di calcestruzzo di tipo RCK45, classe di esposizione XS3, particolarmente indicato per le caratteristiche di resistenza ai fenomeni di aggressione atmosferica.
Contestualmente si è provveduto a posare lungo i 2.500 metri del Ponte della Libertà, circa 10 km di controtubo in polietilene per i cavi di segnalamento e di alimentazione del segnalamento stesso.

Approvvigionamento, getto e tallocciatura del calcestruzzo

GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi07
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi08
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi09
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi10
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi16
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi17
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi18
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi19
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi20
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi21
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi22
GCF Elettrificazione Venezia Getto Blocchi23

La posa ed il collaudo dei nuovi portali innovativi

“Si è trattato di una fase particolarmente difficile e delicata – è il commento del capo cantiere Tiziano Bernardi - data la dimensione dei manufatti da maneggiare tra i cavi dell’attuale linea aerea, ma l’organizzazione e l’affiatamento nel team di lavoro ci ha consentito di svolgere con efficienza e, soprattutto, in sicurezza il nostro compito, nel rispetto dei tempi e degli standard di consegna”.

La fase di posa e assemblaggio in loco dei nuovi, innovativi portali ha rappresentato senza dubbio una prestazione d’eccellenza per gli uomini GCF chiamati, nel pieno delle notti dell’inverno lagunare, a fissare sui basamenti innovativi tralicci a “V” di 7,60 mt (1.700 kg il peso) sui quali innestare - movimentandole tra i cavi della TE esistente - le enormi travi di 18,60 mt (1.850 kg di peso), ognuna provvista di 4 penduli da oltre 100 kg, ideate per servire in virtù della loro dimensione tutti e 4 i binari con una unica, grande “T” di 4 tonnellate di acciaio speciale. Nell’insieme l’operazione ha comportato la movimentazione lungo i 2,5 km del ponte di oltre 230 tonnellate di acciaio.

La posa dei tralicci a "V" in acciaio inox: 8 metri di altezza per un peso di 1.700 kg

GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali01
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali02
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali03
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali04
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali05
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali06
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali07
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali08
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali09
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali10

GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali11
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali12
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali13
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali14
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali15
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali16
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali17
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali18

“La stessa opzione per gli inediti portali a T – spiega il progettista GCF ing. Michele Granzotto – preferiti rispetto alle strutture tradizionali è stata dettata, come ogni scelta progettuale, dall’esigenza di coniugare risultato estetico e performance funzionale: essendo basati su un unico pilone hanno potuto essere collocati al centro dei due ponti ferroviari, in una posizione arretrata rispetto all’acqua salmastra e, quindi, più protetta rispetto agli agenti corrosivi”.

innesto della traversa: 18,60 mt per 1.850 kg di peso

GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali19
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali20
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali21
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali22
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali23
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali24
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali25
GCF Elettrificazione Venezia Posa Portali26

La tesatura delle nuove linee aeree

Concluse le operazioni di attrezzaggio dei portali con 216 moderne mensole di tipo “Omnia” - anch’esse preferite per le caratteristiche di elevata resistenza meccanica e di migliore resa a fronte di condizioni ambientali difficili come quelle poste dalla laguna – il cantiere, a inizio 2019, ha provveduto alla tesatura delle nuove 4 linee di contatto con sezione complessiva di 440 mmq e conduttori interamente regolati.
Un lavoro importante che in sole 16 successive tesate notturne ha permesso di smantellare le linee preesistenti e sostituirle con linee potenziate ed ancorate con 48 moderni sistemi di tensionatura automatica.
Una corsa contro il tempo (oltre che, in qualche occasione, contro le avverse condizioni atmosferiche…): in media circa 800 mt a notte di nuova linea realizzata e sostituita alla preesistente, grazie all’impiego di un efficientissimo treno di tesatura, con i suoi 15 elementi modulari capaci di snodarsi lungo la tratta interessata, e grazie all’intervento di squadre di operai specializzati, affiatate ed addestrate a lavorare in sinergia. Una vera, efficientissima officina mobile, in grado di smontare i vecchi componenti, raccogliere centinaia di metri di funi e fili, tesare le nuove corde portanti e i nuovi fili conduttori, provvedere alla perfetta pendinatura e alla regolazione del tiro della nuova linea aerea e, dopo qualche ora, restituire puntualmente al traffico ferroviario, ogni mattina alle 5, un tratto di linea aerea rinnovata e già in opera.

La tesatura delle nuove linee aeree, di notte e in condizioni da inverno lagunare

2019 GCF Venezia Tesatura V01
2019 GCF Venezia Tesatura V02
2019 GCF Venezia Tesatura V03
2019 GCF Venezia Tesatura V04
2019 GCF Venezia Tesatura V05
2019 GCF Venezia Tesatura V06


Nuova Trazione Elettrica: scheda tecnica

Travi: n. 50

Larghezza: 18,60 m    
Peso: 1850 Kg
Materiale: Acciaio Inox AISI 316 L

Tralicci: n. 50

Altezza: 7,60 m
Peso: 1700 Kg
Materiale: Acciaio Inox AISI 316 L

Penduli: n. 200

Peso: 102 Kg
Materiale: Acciaio Inox AISI 316 L

Mensole: n. 216

Tipo: Omnia
Materiale: Lega di alluminio

Blocchi di fondazione: n. 74

Misure: 490 x 490 x 50
Materiale: Calcestruzzo RCK45
Gabbioni: 400 m lineari di tondino da 16mm

Piastroni: n. 500

Dimensioni: 220 x 80 x 16
Peso: 800 kg
Copertura: n. 6 per basamento

Linee di contatto: 4 x 2.500 mt

Corde portanti: 20.000 m
Filo di contatto: 20.000 m
Sezione complessiva: 440 mmq
Pendini conduttori: 2.400

Cantiere: 10 mesi

Ore lavorate: 35.000
Calcestruzzo: 1.000 mc
Acciaio impiegato: 230 tonn
  • Travi: n. 50

    Larghezza: 18,60 m    
    Peso: 1850 Kg
    Materiale: Acciaio Inox AISI 316 L
  • Tralicci: n. 50

    Altezza: 7,60 m
    Peso: 1700 Kg
    Materiale: Acciaio Inox AISI 316 L
  • Penduli: n. 200

    Peso: 102 Kg
    Materiale: Acciaio Inox AISI 316 L
  • Mensole: n. 216

    Tipo: Omnia
    Materiale: Lega di alluminio
  • Blocchi di fondazione: n. 74

    Misure: 490 x 490 x 50
    Materiale: Calcestruzzo RCK45
    Gabbioni: 400 m lineari di tondino da 16mm
  • Piastroni: n. 500

    Dimensioni: 220 x 80 x 16
    Peso: 800 kg
    Copertura: n. 6 per basamento
  • Linee di contatto: 4 x 2.500 mt

    Corde portanti: 20.000 m
    Filo di contatto: 20.000 m
    Sezione complessiva: 440 mmq
    Pendini conduttori: 2.400
  • Cantiere: 10 mesi

    Ore lavorate: 35.000
    Calcestruzzo: 1.000 mc
    Acciaio impiegato: 230 tonn

 

 

 

GCF in video: Nuova Trazione elettrica per il Ponte della Libertà, Venezia-mestre


 

Rinnovamento TE: Getto

Timelapse dei Lavori di Rinnovamento Trazione Elettrica sul Ponte translagunare Venezia-Mestre.
Fase 1: Costruzione dei casseri e getto dei basamenti in calcestruzzo speciale.

Rinnovamento TE: Posa dei portali

Timelapse dei Lavori di Rinnovamento Trazione Elettrica sul Ponte translagunare Venezia-Mestre.
Fase 2: Posa dei grandi Portali di tipo innovativo in acciaio inox speciale.

Rinnovamento TE: Attrezzaggio

Timelapse dei Lavori di Rinnovamento Trazione Elettrica sul Ponte translagunare Venezia-Mestre.
Fase 3: Attrezzaggio dei Portali con dispositivi di tensionamento automatico e innovative mensole Omnia.

Rinnovamento TE: Tesatura

Hyperlapse dei Lavori di Tesatura della linea TE.
Fase 4: Tesatura delle nuove linee aeree.

Il nuovo volto della Linea ferroviaria

Con la posa dei grandi portali a T in acciaio inox inizia a cambiare volto il Ponte translagunare: la vecchia TE convive con la nuova e garantisce la circolazione dei convogli in attesa di essere completamente sostituita dalla nuova e più efficiente linea aerea di Trazione Elettrica.

Il treno di tesatura

Il treno di tesatura, un sistema modulare di uomini e mezzi in grado nello stesso tempo di smontare la vecchia linea e sostituirla con la nuova Trazione Elettrica.

 

+

Nuova TE Ponte della Libertà: Scorci Fotografici

  • Lavori in cantiere

    Uomini, Macchine e Lavori preparatori in Cantiere a Mestre

    CGF TE Venezia-Mestre, lavori preparatori in cantiere

    CGF TE Venezia Cantiere 001 6R4A9606 LR.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 002 6R4A9588 LR.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 003 6R4A9852.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 004 6R4A9581 LR.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 005 6R4A9808.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 006 6R4A9579 LR.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 007 6R4A9560 LR.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 008 IMG 0024.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 009 0020.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 010 6R4A9575 LR.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 011 6R4A9781.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 012 IMG 0013.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 013 IMG 0005.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 014 IMG 0002.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 015 6R4A9554 LR.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 016 6R4A9779.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 017 6R4A9785.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 018 6R4A9794.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 019 6R4A9796.jpg
    CGF TE Venezia Cantiere 020 6R4A9819.jpg


  • Fase 1. I blocchi di fondazione

    Fase 1. La costruzione dei casseri e il getto dei basamenti

    CGF TE Venezia-Mestre, Fase 1, il getto dei blocchi di fondazione

    CGF TE Venezia Blocchi 001 1817.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 002 1807x.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 003 1857.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 004 1848.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 005 1855.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 006 1858.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 007 2086.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 008 2100.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 009 2105.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 010 1829x.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 011 1839x.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 012 2066.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 013 1841.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 014 2080.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 015 2081.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 016 2069.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 017 1866.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 018 1877.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 019 1868x.jpg
    CGF TE Venezia Blocchi 020 2073.jpg


     

  • Fase 2. La costruzione dei Portali

    Fase 2. La posa dei tralicci d'acciaio speciale. altezza mt 7,60 - peso 1.700 kg

    CGF TE Venezia Posa1 000 2991

    CGF TE Venezia Posa1 001 3012.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 002 3018.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 003 3023.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 004 3030.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 005 3033.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 006 3035.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 007 3043.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 008 3045.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 009 3047.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 010 3051.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 011 3056.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 012 3059.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 013 3062.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 014 3069.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 015 3073 2.jpg
    CGF TE Venezia Posa1 016 3082.jpg


    La sistemazione delle possenti travi larghe 18.60 mt. e pesanti 1.850 kg

    CGF TE Venezia Posa2 001 3111.jpg
    CGF TE Venezia Posa2 002 3155.jpg
    CGF TE Venezia Posa2 003 3126.jpg
    CGF TE Venezia Posa2 004 3159b.jpg
    CGF TE Venezia Posa2 005 3157b.jpg
    CGF TE Venezia Posa2 006 3161b.jpg
    CGF TE Venezia Posa2 007 3162b.jpg
    CGF TE Venezia Posa2 008 3166b.jpg
    CGF TE Venezia Posa2 009 3168b.jpg
    CGF TE Venezia Posa2 010 3170b.jpg
    CGF TE Venezia Posa2 011 3176b.jpg
    CGF TE Venezia Posa2 012 3179b.jpg


  • Fase 3. Attrezzaggio

    Fase 3. L'attrezzaggio dei portali: Mensole Omnia e dispositivi di tensionamento automatico

    GCF Venezia TE G00 6

    CGF TE Venezia Omnia 01 3852.jpg
    CGF TE Venezia Omnia 02 3856.jpg
    CGF TE Venezia Omnia 03 3859.jpg
    CGF TE Venezia Omnia 04 3862.jpg
    CGF TE Venezia Omnia 05 1016.jpg
    CGF TE Venezia Omnia 06 1024.jpg
    CGF TE Venezia Omnia 07 1047.jpg
    CGF TE Venezia Omnia 08 1074.jpg


    Il Treno di Tesatura

    CGF TE Venezia Treno 01 6R4A9657.jpg
    CGF TE Venezia Treno 02 016R4A9638.jpg
    CGF TE Venezia Treno 03 6R4A9655.jpg
    CGF TE Venezia Treno 04 6R4A9659.jpg
    CGF TE Venezia Treno 05 6R4A9665.jpg
    CGF TE Venezia Treno 07 6R4A9670.jpg
    CGF TE Venezia Treno 08 6R4A9673.jpg
    CGF TE Venezia Treno 09 6R4A9678.jpg
    CGF TE Venezia Treno 10 6R4A9679.jpg
    CGF TE Venezia Treno 11 6R4A9684.jpg
    CGF TE Venezia Treno 12 6R4A9686.jpg
    CGF TE Venezia Treno 13 6R4A9687b.jpg


  • Fase 4. Tesatura della Linea di contatto

    Fase 4. Smontaggio e recupero della Te preesistente

    CGF TE Venezia_Tesatura-09

    CGF TE Venezia Recupero 07 6R4A9929.jpg
    CGF TE Venezia Recupero 02 6R4A9891.jpg
    CGF TE Venezia Recupero 03 6R4A9934.jpg
    CGF TE Venezia Recupero 06 6R4A9941.jpg
    CGF TE Venezia Recupero 05 6R4A9948.jpg
    CGF TE Venezia Recupero 04 6R4A9898.jpg
    CGF TE Venezia Recupero 08 6R4A9933.jpg
    CGF TE Venezia Recupero 10 6R4A9936b.jpg
    CGF TE Venezia Recupero 09 6R4A9942.jpg


    Fase 4. Tesatura delle nuove linee aeree

    CGF TE Venezia Tesatura 12 6R4A9960b.jpg
    CGF TE Venezia Tesatura 02 6R4A9975.jpg
    CGF TE Venezia Tesatura 03 6R4A9965.jpg
    CGF TE Venezia Tesatura 04 6R4A9945.jpg
    CGF TE Venezia Tesatura 05 6R4A9971.jpg
    CGF TE Venezia Tesatura 06 6R4A9967.jpg
    CGF TE Venezia Tesatura 07 6R4A9955.jpg
    CGF TE Venezia Tesatura 08 6R4A0019b.jpg
    CGF TE Venezia Tesatura 09 6R4A9959.jpg
    CGF TE Venezia Tesatura 11 6R4A0008.jpg
    CGF TE Venezia Tesatura 01 6R4A9968b.jpg
    CGF TE Venezia Tesatura 14 6R4A9966.jpg

    2019 GCF Venezia Tesatura V01
    2019 GCF Venezia Tesatura V02
    2019 GCF Venezia Tesatura V03
    2019 GCF Venezia Tesatura V04
    2019 GCF Venezia Tesatura V05
    2019 GCF Venezia Tesatura V06

    2019 GCF Venezia Tesatura 01
    2019 GCF Venezia Tesatura 02
    2019 GCF Venezia Tesatura 03
    2019 GCF Venezia Tesatura 04
    2019 GCF Venezia Tesatura 05
    2019 GCF Venezia Tesatura 06
    2019 GCF Venezia Tesatura 07
    2019 GCF Venezia Tesatura 08
    2019 GCF Venezia Tesatura 09
    2019 GCF Venezia Tesatura 10
    2019 GCF Venezia Tesatura 11
    2019 GCF Venezia Tesatura 12


     

  • La nuova TE del Ponte della Libertà

    La rinnovata TE del Ponte della Libertà, scorci e vedute

    CGF TE Venezia-Mestre

    CGF TE Venezia 0980.jpg
    CGF TE Venezia 1012b.jpg
    CGF TE Venezia 1015.jpg
    CGF TE Venezia 1133.jpg
    CGF TE Venezia 1032b.jpg
    CGF TE Venezia 1046.jpg
    CGF TE Venezia 1055.jpg
    CGF TE Venezia 1061.jpg
    CGF TE Venezia 1076.jpg
    CGF TE Venezia 1087.jpg
    CGF TE Venezia 1026.jpg
    CGF TE Venezia 0991