Skip to main content

Ance 2015: GCF al 14° posto

Rapporto Ance 2015

Classifica Ance: GCF prima per il settore ferroviario

L'armamento ferroviario "Made in Italy" è particolarmente apprezzato all'estero.

Lo conferma il Rapporto annuale 2015 stilato dall'ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili) sulla presenza nel mondo delle imprese di costruzione italiane.

Significativa la classifica: il 14 posto guadagnato da GCF, la prima tra le grandi aziende di costruzione operanti esclusivamente nel settore ferroviario, testimonia del peso che l'Armamento ferroviario riveste nella domanda complessiva rivolta ai costruttori del nostro Paese.

"Anche nel 2014 - si legge nel rapporto - il settore ferroviario rappresenta la tipologia di opera maggiormente realizzata dalle imprese italiane che operano sui mercati esteri: il 28% dell'intero valore delle commesse è dedicato alla costruzione di questo tipo di infrastruttura"

Il  giro di affari - circa 10 miliardi di euro ( erano 3 miliardi nel 2004) - costituisce, soprattutto nel caso della grandi aziende con oltre 500 dipendenti - una quota di tutto rispetto (oltre il 60%) del fatturato annuo.

Complessivamente le infrastrutture a rete (ferrovie, metropolitane, autostrade, oleodotti, gasdotti, reti elettriche e idriche) rappresentano quasi il 70% del portafoglio lavori delle imprese italiane sul mercato estero.

"Il know-how acquisito negli anni - sottolinea il presidente GCF, Edoardo Rossi - i forti investimenti in macchinari, il modello organizzativo e il livello di performance raggiunto, in termini di qualità e di rapidità di esecuzione  sono certamente un "valore aggiunto" che all'estero è particolarmente apprezzato, così come il fatto che la presenza italiana sul mercato estero costituisce spesso un volano per l'imprenditoria e l'occupazione locale".