Covid-19: un nuovo reparto al Gemelli

Nuovo reparto al Gemelli con i fondi GCF

465.000 euro donati dalla sottoscrizione GCF.

Quinta settimana per la maratona di solidarietà avviata dal Gruppo Rossi a favore del Policlinico Gemelli. La sottoscrizione tra dipendenti e fornitori delle società ferroviarie del Gruppo, la GCF e la Gefer, ha permesso di raccogliere ad oggi 465.000 euro. Somma impiegata dalla Fondazione Policlinico Gemelli per provvedere alla dotazione tecnologica del nuovo reparto di terapia subintensiva pneumologica dedicato ai pazienti Covid.

È questo, infatti, l’ultimo tassello della sequenza di misure che, numerose ed onerose, la Fondazione Policlinico Gemelli ha intrapreso per fronteggiare l’emergenza sanitaria del coronavirus.

“La realizzazione del reparto - spiega dal Policlinico Gemelli la dr.ssa Annia Lucina Della Penna - è necessaria per ospitare pazienti positivi per i quali è indispensabile un ricovero finalizzato a somministrare trattamenti terapeutici di tipo chirurgico. L’impegno vostro, dei vostri dipendenti e fornitori ci commuove, ci sostiene rendendo possibile attivare le misure necessarie e ci rende fiduciosi perché ogni nostro sforzo è accompagnato dalla vostra solidarietà”.

Nella Regione Lazio, come nel resto del Paese, la pandemia provocata dal Covid sta chiamando a raccolta le migliori forze e disponibilità per predisporre misure di contenimento del virus, di assistenza di casi sospetti, di cura di pazienti affetti. Ad iniziare dalla trasformazione del Presidio Columbus - struttura gestita dal Policlinico Gemelli - in Covid Hospital Regionale, secondo quanto disposto il 6 marzo dal Presidente della Regione Lazio, a supporto dell’Hub Regionale - Ospedale Spallanzani.
Nel giro di un paio di settimane Il Presidio Columbus è stato interamente dedicato ad accogliere e trattare pazienti con Coronavirus Covid-19, mettendo a disposizione, aumentandoli di 50 unità, una dotazione di 80 posti letto singoli per le degenze mediche nelle specialità infettivologia, pneumologia e medicina interna e ampliando da 21 a 60 i posti letto di terapia intensiva. Nel contempo la Fondazione ha attivato ogni canale per l’approvvigionamento continuativo ed ingente di dispositivi di protezione individuali e, ancora, costituito l’Unità di ricerca Covid-19, un team interdisciplinare dedicato allo studio del coronavirus nell’intento di affinare metodi diagnostici e terapeutici affidabili e d’avanguardia.

Uno sforzo ingente, in termini di impegno di risorse umane e di disponibilità economiche; una fatica quotidiana che ha evidenziato l’abnegazione ed il coraggio di medici, infermieri, operatori sanitari; una sfida coraggiosa che il Gruppo Rossi ha voluto sostenere e fare propria con una donazione privata della famiglia Rossi e con l’impegno diretto nel coinvolgere le proprie aziende e l’intera filiera ferroviaria in una gara di sostegno. Ad oggi, nelle cinque settimane di “maratona della solidarietà”, sono stati raccolti e donati al Policlicino Gemelli 465.157 euro: 38.280 donati negli ultimi quindici giorni.

Ora, grazie al contributo di GCF - della famiglia Rossi, dei dipendenti di GCF e Gefer e della filiera di fornitori, professionisti e partner del settore delle costruzioni ferroviarie - la Fondazione Gemelli ritiene possibile affrontare il nuovo, ulteriore impegno nella strategia di contrasto al Coronavirus: mettere in campo al Policlino Gemelli un nuovo reparto di terapia subintensiva pneumologica per pazienti Covid.
Nello specifico la donazione GCF permetterà di provvedere alla dotazione tecnologica del reparto finanziando l’acquisto di ecografi per esami toraco addominali, sistemi di supporto ventilatorio non invasivo, un sistema portatile per radiografia digitale e sistemi di monitoraggio paziente con relativa centralizzazione.

“In un frangente drammatico come quello attuale – rimarca con convinzione Edoardo Rossi, Presidente della Generale Costruzioni Ferroviarie nel rilanciare la sottoscrizione - la solidarietà è un dovere etico primario. Il ritorno, seppur graduale, ad una normalità esistenziale prima ancora che produttiva, dipende da quanto sapremo tutti supportare l’impegno di chi è schierato sulla prima linea”.

Ogni apporto è prezioso: chiunque può essere di sostegno con il proprio contributo di solidarietà sul conto corrente della Deutsche Bank IT89V0310403223000000820148 intestato a GCF - Generale Costruzioni Ferroviarie, indicando la causale “GCF Covid-19”.

Ogni martedì l’importo raccolto in settimana verrà devoluto alla Fondazione Policlinico Gemelli.

Mettiamoci il cuore.

Conto corrente n. IT89V0310403223000000820148

Intestazione: GCF - Generale Costruzioni Ferroviarie

causale:  GCF-Covid-19

  • GCF Covid19 20200414 01
  • GCF Covid19 20200414 02
  • GCF Covid19 20200414 03