Skip to main content

Un tornio mobile per i rotabili GCF

La Risanatrice C90 durante la tornitura

GCF MobiTurn: all’esordio il primo tornio mobile in Italia.

Quattro Tir, otto sollevatori da 35 tonnellate l’uno, un grande tornio computerizzato e motorizzato, unico nel suo genere, un’équipe di tecnici specializzati. A Sacile, nel cantiere aperto a lato della Stazione, ha fatto il suo esordio il “MobiTurn” di Generale Costruzioni Ferroviarie, il primo tornio mobile ferroviario in Italia.

Pesa 18 tonnellate e, per le sue dimensioni, è considerato un trasporto eccezionale, “Ma è una macchina - spiega Carlo Paoloni - che, proprio per la sua mobilità, darà un contributo prezioso all’azienda. GCF possiede infatti circa 800 rotabili: il tornio mobile e l’equipe specialistica che gli è assegnata ci permetterà di ottimizzare le procedure manutentive delle nostre macchine, migliorando l’organizzazione esecutiva, i tempi, i costi”.

Il team GCF MobiTurn, in effetti, sarà in grado di operare direttamente nei cantieri, permettendo di pianificare gli interventi in loco e, dunque, di aggirare tutte le difficoltà logistiche e relative alle tempistiche normalmente legate alla necessità di spostare le macchine nei centri di tornitura o di smontare gli assili per poterli trasportare al tornio.

A Sacile, sul piazzale-cantiere a lato della stazione ferroviaria, l’ultima settimana di febbraio i test “al vivo” hanno dato modo di verificare le potenzialità dell’impianto mobile, effettuando la prima, complessa messa a registro dell’impianto, provvedendo alla tornitura del primo assile e, infine, sperimentando il tornio direttamente sulla poderosa risanatrice Matisa C90, innalzata a 2 metri di altezza da sei sollevatori sincronizzati e sottoposta alla completa tornitura delle ruote.

“Il battesimo è stato effettuato con successo - commenta con soddisfazione Edoardo Rossi, presidente di Generale Costruzioni Ferroviarie – e consideriamo chiusa la fase di apprendimento e sperimentazione. MobiTurn è diventato operativo a tutti gli effetti. Per alcuni operai specializzati è un’occasione di crescita lavorativa. Per GCF costituirà un servizio prezioso a disposizione dei cantieri sia in Italia che all’estero”.

28 febbraio 2018, a Sacile entra in funzione per la prima volta il tornio Mobile GCF

Nelle foto le diverse fasi della giornata di esordio del tornio: la calibrazione dell’impianto, la tornitura del primo assile, il sollevamento delle 135 tonnellate della risanatrice Matisa C90L, la tornitura delle ruote.

GCF TornioMobile A1
GCF TornioMobile A2
GCF TornioMobile A3
GCF TornioMobile A4
GCF TornioMobile A5
GCF TornioMobile B1
GCF TornioMobile B2
GCF TornioMobile B3
GCF TornioMobile B4
GCF TornioMobile B5
GCF TornioMobile C1
GCF TornioMobile C3
GCF TornioMobile C4
GCF TornioMobile C5
GCF TornioMobile D1
GCF TornioMobile D2
GCF TornioMobile D4
GCF TornioMobile D5
GCF TornioMobile E1
GCF TornioMobile E5